La tecnologia ormai si è diffusa nella nostra vita sia privata che professionale. Ciò si evince anche dall’uso sempre più smodato che facciamo di smartphone, computer ed altri oggetti tecnologici: dalla televisione all’automobile. Questo progresso è sempre più utilizzato per aumentare il comfort; si pensi ad esempio alla lenta ma costante diffusione delle cosiddette smart house, case intelligenti in grado di essere gestite da remoto attraverso sistemi computerizzati.

Tutto ciò è soltanto l’inizio di quello che potrebbe diventare il futuro prossimo delle nostre abitazioni e del settore edilizio in generale. Un aspetto davvero interessante (e come si vedrà davvero utile) che sta cominciando a diffondersi è quello dell’arredo di una casa con la realtà aumentata. In cosa consiste questa nuova frontiera tecnologica? Cerchiamo di approfondire l’argomento e scoprirne di più.

E-commerce, acquisti ed arredamento di una casa

Chiunque nel corso degli anni può decidere di cambiare l’arredamento di una stanza o di un’intera casa, semplicemente perché la si vuole modernizzare oppure cambiarne lo stile. Sempre più spesso si utilizzano siti internet di e-commerce per effettuare gli acquisti, magari al fine di risparmiare un po’ di denaro e di tempo. Può capitare tuttavia di commettere degli errori di valutazione, restando delusi in seguito all’acquisto di oggetti o mobili non proprio in linea con lo stile dell’abitazione che non siano corrispondenti a quello che si era inizialmente immaginato.

A fornire un valido aiuto nel fare una scelta adeguata e per commettere meno errori di valutazione è ancora una volta la tecnologia, sotto forma di app a realtà aumentata, che permettono di visualizzare in tempo reale arredamenti, mobili, carte da parati e tantissime altre cose e di “inserirli” nella propria casa o nella stanza desiderata attraverso l’inquadramento di tali ambienti per mezzo del tablet o dello smartphone.

Tutto ciò potrà facilitare la visione del mobilio o di un oggetto all’interno di una sala o di un’abitazione per valutarne l’effetto e l’adeguatezza allo stile ricercato o ai propri gusti personali. Tale supporto tecnologico limiterà quindi al massimo eventuali acquisti sbagliati o scelte inadeguate alle proprie esigenze.

Programmi semplici ma davvero utili

Le app con la realtà aumentata per esigenze di arredamento fanno uso della tecnologia della realtà virtuale permettendo di inserire un oggetto e la sua immagine in 3D all’interno di un ambiente o un contesto qualsiasi, sia esso una stanza o un’abitazione. Il fine ultimo è permettere ad un consumatore di prevedere (visualizzando virtualmente) la sistemazione dell’arredo all’interno della propria casa, prima di acquistarlo.

E’ possibile visionare ad esempio un armadio, un letto o un tavolo che si vorrebbero comprare, posti virtualmente nell’ambiente di destinazione per valutarne il risultato estetico finale; tutto ciò col semplice ausilio del proprio smartphone o dispositivo elettronico. Ulteriore elemento positivo, a parte quello estetico, è poter arredare gli ambienti in modo intelligente, limitando al massimo gli sprechi di spazio e di denaro.

Tali app si possono utilizzare per qualsiasi genere di arredamento e di ambiente, è sufficiente infatti scansionare la stanza e poi inserirvi i vari prodotti o mobili, attraverso semplici e veloci passaggi sul proprio dispositivo. In seguito, effettuando una foto dell’ambiente arredato, un soggetto potrà visionare e verificare le diverse soluzioni per scegliere quella più adeguata o di proprio gusto.

Considerazioni finali

Questi programmi a realtà aumentata risultano essere davvero facili da utilizzare ed alla portata di chiunque. Sebbene siano in continua evoluzione, permettono di avere risultati efficaci ed utili per ridurre gli errori nella scelta di arredi o di altri oggetti acquistati online. Il margine di errore naturalmente non si azzera, tuttavia si limita enormemente, e con esso anche inutili sprechi di denaro e perdite di tempo. In conclusione, attraverso l’uso di tale tecnologia si possono avere numerosi vantaggi pratici nella vita quotidiana.

Arrediamo con la realtà aumentata

Vota l’articolo !