affitto con riscatto

Quando si acquista casa è sempre più frequente per i proprietari decidere di stipulare una polizza assicurativa per tutelare la propria casa contro eventuali danni esterni o provocati dagli inquilini, nel caso l’abitazione sia destinata alla locazione. Però non tutti sono al corrente della possibilità anche per gli inquilini di stipulare un contratto che li assicuri e tuteli. L’assicurazione per le case in affitto si può stipulare in qualsiasi momento, ma è preferibile sottoscriverla al momento della firma del contratto di locazione.

Tipi di assicurazione e garanzie

Le polizze assicurative per inquilini prevedono il cosiddetto “rischio locativo” e contemplano il risarcimento dei danni causati da incendi, perdite di acqua, fuga di gas, disastri naturali. Queste polizze si dividono in due rami:

  • Danni causati da fattori esterni e indipendenti dall’inquilino;
  • Danni provocati accidentalmente dall’inquilino.

Nel caso in cui i danni siano provocati da fattori esterni, l’assicurazione provvede a rimborsare l’inquilino per i danni subiti ai beni (arredamento, effetti personali … ), se invece i danni riguardano l’appartamento in sé, sarà l’assicurazione a carico del proprietario a provvedere (sempre se stipulata).

Nel caso di danni provocati dall’inquilino, l’assicurazione provvede a risarcire il proprietario per quello che gli è dovuto. Nell’eventualità di danni provocati dall’inquilino è opportuno aggiungere alla polizza la garanzia del ricorso terzi, qualora dovessero essere coinvolti beni di altre persone (per esempio i vicini), l’assicurazione provvederà anche al loro rimborso.

Le polizze a “rischio locativo” si possono estendere con l’aggiunta di garanzie. Tra le garanzie più frequenti da includere in una polizza assicurativa per case in affitto si contemplano:

  • Garanzie contro furti, scippi e rapine: si ha la possibilità di essere risarciti in caso di tentativo di furto o reale furto subito o altra violazione del domicilio;
  • Responsabilità civile: copre tutti i membri del nucleo familiare in affitto in caso di danni causati a terzi, inclusi eventuali animali domestici (quest’ultima voce dipende dall’agenzia assicurativa)
  • Tutela giudiziaria e assistenza legale
  • Garanzie per eventi naturali: terremoti, alluvioni, inondazioni, catastrofi ed eventi imprevedibili.
  • Servizi e costi delle polizze assicurative per inquilini

La maggior parte delle agenzie assicurative tendono a offrire e includere nel pacchetto assicurativo anche dei servizi quali “l’aiuto giusto”, vale a dire la consulenza per la ricerca di professionisti qualificati in caso di riparazioni oppure offrono un proprio servizio di riparazioni il cui centralino è aperto 24 ore su 24. In alcuni casi se l’inquilino decide di rinnovare la polizza negli anni, è previsto una sorta di “bonus protezione rinnovo” che prevede la riduzione della franchigia, fino ad azzerarsi, in caso di assenza dei sinistri.

I costi delle polizze assicurative variano in base alla metratura dell’abitazione in affitto, la zona residenziale, l’età dell’inquilino e altri fattori e variabili quali la presenza o meno di un antifurto. I costi oscillano dunque tra i 70 € e i 150 € annui.

Assicurazione case in affitto: tutela e convenienza!
Media voto: 5 (totale voti: 1)