Come acquistare casa risparmiando: la nuova guida dell'Agenzia delle EntrateQuali sono i controlli da effettuare quando si acquista una casa? Quali le imposte da pagare? E in cosa consistono le detrazioni fiscali per l’acquisto prima casa? Chi può accedervi e in quali casi si perdono i benefici? Sono i quesiti ai quali risponde la nuova guida per l’acquisto della casa pubblicata dall’Agenzia delle Entrate: 30 pagine per uno snello vademecum da seguire per effettuare in sicurezza l’acquisto che più ci sta a cuore: quello della nostra abitazione. Di seguito una sintesi dei contenuti della guida, alla fine di questo post il link per scaricarla.

Come acquistare casa: cosa devo controllare?

Prima di comprare casa è fondamentale verificare lo stato dell’immobile che si intende acquistare, per accertare chi sia il reale proprietario, se ci sono altri proprietari e, soprattutto, se ci sono ipoteche, pignoramenti o altri diritti sull’immobile che potrebbero pregiudicare il nostro acquisto. Come procedere? Un primo strumento a nostra disposizione è l’ispezione ipotecaria, di cui abbiamo parlato diffusamente nel post: Ispezione ipotecaria: a cosa serve e come richiederla.

Quando non è possibile la vendita immediata, ad esempio perché il compratore deve richiedere un mutuo, oppure perché il venditore deve aspettare la consegna di un’altra abitazione in cui dovrà trasferirsi, uno strumento che garantisce entrambe le parti è il preliminare di compravendita trascritto nei registri immobiliari. Per maggiori approfondimenti è possibile consultare il post relativo al preliminare di compravendita e il post che analizza la differenza tra proposta di acquisto e preliminare di vendita.

La registrazione del compromesso di vendita comporta i seguenti costi:

  • imposta di registro fissa pari a 200 euro
  • imposta di registro proporzionale se nel preliminare è previsto un pagamento: 0,50% dell’importo della caparra o 3% dell’acconto. Se il pagamento è soggetto a IVA per l’acconto andrà versata l’imposta di registro fissa pari a 200 euro
  • imposta di bollo pari 16 euro ogni 4 facciate e comunque ogni 100 righe, oppure 155 euro se il contratto è formato per atto pubblico o per scrittura privata autenticata

La trascrizione del preliminare comporta l’intervento del notaio, dunque andrà aggiunto il costo della parcella del professionista. Saranno inoltre dovute:

  • imposta ipotecaria di 200 euro
  • tasse ipotecarie di 35 euro

L’intervento del notaio garantisce che la vendita sia effettuata nel rispetto della legge e tutela le parti atti pregiudizievoli, come spieghiamo nel post relativo ai costi del notaio per l’acquisto della casa.

Come acquistare casa: quali imposte devo pagare?

Una delle domande più frequenti per chi decide di comprare casa riguarda l’ammontare delle imposte da pagare. La spesa varia a seconda che l’acquisto sia effettuato da un privato e da un’impresa e a seconda che si tratti di acquisto prima casa o meno.

Spesa acquisto seconda casa o prima casa di lusso

Per l’acquisto abitazione senza benefici prima casa saranno dovute le seguenti imposte:

Venditore Imposta di registro Imposta ipotecaria Imposta catastale IVA
Privato o impresa esente da IVA 9% 50 euro 50 euro Non dovuta
Impresa soggetta a IVA 200 euro 200 euro 200 euro 10%
22% per abitazioni di lusso

Spesa acquisto prima casa

Per l’acquisto della prima casa le imposte saranno ridotte grazie ai benefici riconosciuto per l’abitazione principale:

Venditore Imposta di registro Imposta ipotecaria Imposta catastale IVA
Privato o impresa esente da IVA 2% 50 euro 50 euro Non dovuta
Impresa soggetta a IVA 200 euro 200 euro 200 euro 4%

 

Per maggiori approfondimenti è possibile leggere i post relativi a:

Come calcolare le imposte: prezzo di cessione e prezzo-valore

Quando la vendita è soggetta a IVA l’imposta viene calcolata sul prezzo di cessione.

Quando la vendita non è soggetta a IVA l’acquirente può chiedere l’applicazione del prezzo-valore. In questo caso la base imponibile è costituita valore catastale, calcolato applicando le seguenti formule:

  • Acquisto prima casa: rendita catastale x 1,05 x 110
  • Acquisto seconda casa o abitazione di lusso: rendita catastale x 1,05 x 120

Come acquistare casa: approfondimenti

Per consultare la guida completa è possibile accedere al sito dell’Agenzia delle Entrate al percorso: L’Agenzia > L’Agenzia comunica > Prodotti editoriali > Guide fiscali

Vota l’articolo !