come risparmiare acqua

Risparmiare sulla bolletta dell’acqua è molto più semplice di quanto possa sembrare. Basta prendere qualche accorgimento e soprattutto fare molta attenzione ad evitare gli sprechi. Senza stravolgere in maniera radicale la nostra vita, è possibile cambiare alcuni comportamenti che portino ognuno di noi alla consapevolezza che risparmiare l’acqua è un vantaggio non solo per le nostre tasche, ma anche per l’ambiente.

Alcune regole per risparmiare l’acqua

D’altronde, le risorse di acqua nel nostro pianeta non sono infinite: non a caso l’ONU ha dichiarato il periodo 2005-2015 come il decennio mondiale dedicato all’acqua. Accrescere la consapevolezza dell’importanza di questa fonte di vita e di energia, significa anche conoscere le situazioni critiche nei paesi del terzo mondo.

Vediamo dunque quali accorgimenti prendere per imparare come risparmiare l’acqua in casa, ed educare i nostri coinquilini, familiari, vicini e condomini ad un migliore utilizzo di questa risorsa.

Piccoli interventi strutturali per il risparmio dell’acqua

Una prima verifica da effettuare riguarda gli impianti che ci permettono di usufruire dell’acqua in casa. Innanzitutto, andare a controllare (sfruttando un tecnico del mestiere) che i tubi non abbiano microperdite. Stesso discorso per quanto riguarda i rubinetti della cucina e del bagno, nonché il tubo della doccia.

Intervenire in tempo effettuando la manutenzione di questi strumenti, può portare ad un risparmio notevole, addirittura circa 600 litri al mese!

Proseguendo in ordine di maggiore impatto sulla bolletta, andiamo a considerare lo sciacquone, o meglio l’impianto che effettua lo scarico dei liquami del water.

Ancora troppe case e troppi locali pubblici hanno un sistema che non è in grado di regolare il flusso d’acqua, andando a intervenire sulla quantità maggiore o minore da far fuoriuscire. È molto più conveniente effettuare un lavoro che permette agli utilizzatori del water di selezionare il flusso a seconda delle necessità: in questo modo, il risparmio d’ acqua alla fine del mese è notevole, arrivando ad almeno il 50% rispetto al normale sciacquone.

Elettrodomestici e risparmio di acqua

Due dei “peggiori” utilizzatori di acqua, cause di tantissimi sprechi, sono gli elettrodomestici addetti del lavaggio, ovvero lavastoviglie e lavatrice. È importantissimo imparare ad evitare gli sprechi, andando a lavorare con questi dispositivi sempre a pieno carico: è inutile dunque andare a far partire un carico di lavastoviglie se dobbiamo lavare solo 3 piatti e 5 forchette; piuttosto, è meglio andare ad utilizzare il tradizionale lavaggio “a mano”.

Stesso discorso per la lavatrice: aspettiamo di avere abbastanza biancheria da lavare, per non mandare a vuoto un ciclo di lavaggio. E per risparmiare ulteriormente, conviene avere un modello in grado di attingere direttamente l’acqua calda invece di un modello che fa sprecare energia elettrica per andare a scaldare l’acqua fredda proveniente dall’unico ugello disponibile.

Risparmiare l’acqua per lavarsi

Per concludere questa piccola guida ai comportamenti utili per risparmiare l’acqua in casa, vogliamo porre l’attenzione su come lavarsi evitando sprechi.

Molti non si accorgono di quanta acqua “buttano” negli scarichi per l’igiene personale, è ora di chiudere un po’… i rubinetti!

Naturalmente, non invitiamo a rinunciare alla pulizia, ed a girare per le strade lasciando pessimi olezzi, mangiare in piatti sporchi di 3 giorni oppure vestirsi con gli stessi indumenti per settimane.

Lo scopo di queste righe è quello di sensibilizzare, o meglio di far aprire gli occhi alle persone mentre stanno compiendo gesti oramai automatici come quello di lasciare aperto il rubinetto.

I momenti principali della giornata, in cui riuscire a risparmiare maggiormente sulla bolletta dell’acqua sono:

  • la doccia
  • lavaggio dei denti
  • lavaggio intimo

Ogni volta che lasciamo il rubinetto aperto senza utilizzarlo, mentre compiamo questi gesti quotidiani, rischiamo di sprecare (e dunque pagare senza usare!) almeno 30 litri d’acqua al mese.

Ecco perchè è importante allenare la memoria a chiudere subito i rubinetti mentre sciacquiamo i denti oppure ci insaponiamo.

Risparmiare l’acqua fa bene alle tasche e al pianeta!