f24-elide
Dal primo gennaio 2015 il versamento dell’imposta di registro deve essere effettuato obbligatoriamente attraverso il modello F24 Elide, in quanto il periodo transitorio che permetteva fino al dicembre 2014 di utilizzare il modello F23, è terminato.

Modello F24 versamenti con modelli identificativi

Il nuovo modello deve essere utilizzato per riportare tutti quegli elementi che non possono essere inseriti nel modello ordinario:

  • registrazione del contratto d’affitto;
  • pagamento di tasse e tributi che non rientrano nel modello ordinario;
  • versamento delle imposte di registro e di bollo;
  • sanzioni e interessi.

Il modello di pagamento F24 Elide deve essere presentato dai soggetti titolari di partita IVA attraverso modalità telematiche, direttamente o tramite gli intermediari abilitati, utilizzando i servizi online dell’Agenzia dell’Entrate e del sistema bancario o postale. Mentre coloro che non posseggono una partita IVA, oltre ad utilizzare lo stesso metodo di pagamento sopra indicato, posso presentare il modello anche agli sportelli bancari e postali aderenti alla convenzione.


I nuovi codici tributo

Con la Risoluzione n.14/E del 24 gennaio 2014 si sono istituiti nuovi codici di tributo, rispetto a quelli che si utilizzavano nel modello F23.

  • codice 1500: imposta di registro per prima registrazione;
  • codice 1501: registrazione annualità successive;
  • codice 1502: registrazione della cessione del contratto;
  • codice 1503: registrazione della risoluzione del contratto;
  • codice 1504: registrazione delle proroghe del contratto;
  • codice 1505: versamento dell’imposta di bollo;
  • codice 1506: versamento dei tributi speciali e compensi;
  • codice dal 1507 al 1510: versamenti delle sanzioni e interessi maturati in seguito al ravvedimento operoso;
  • codice identificativo 63 (denominato “controparte”): permette la corretta identificazione del modello “F24 Versamenti con elementi identificativi” del soggetto della controparte;
  • codice tributo A135: imposta di registro avviso di liquidazione dell’imposta-irrogazione delle sanzioni;
  • codice tributo A136: imposta di bollo avviso di liquidazione dell’imposta- irrogazione delle sanzioni;
  • codice tributo A137: sanzioni avviso di liquidazione dell’imposta- irrogazione delle sanzioni;
  • codice tributo A138: interessi avviso di liquidazione dell’imposta- irrogazione delle sanzioni.
Vota l’articolo !