condominio digitale

 

Cambiano i nomi, ma l’obiettivo resta quello: far entrare nelle casse dello stato i fondi necessari attraverso la tassazione degli immobili e dei servizi ad essi correlati. Con il nuovo disegno di legge “Stabilità” approvato dal Governo Letta, l’IMU viene apparentemente fatta uscire dalla porta, per farla ritornare dalla finestra!

L’imposta municipale unica infatti viene fatta fuori per quel che concerne le prime case, ma resta invariata per quanto riguarda le altre proprietà, ivi incluse tutte quelle abitazioni che erano state date in comodato d’uso fra parenti, proprio per ovviare all’antipatica tassa. Restano invariate le scadenze per i pagamenti, al 16 del mese di giugno e al 16 di dicembre per il saldo finale.

Per la prima parte del 2014 è stata prevista la Mini IMU, come conguaglio per le tasse relative all’anno precedente.

Arrivano IUC, TARI e TASI

La nuova “imposta” che va ad aggregare tutte le sigle precedenti è la IUC, imposta unica sui servizi comuncali comprendente la vecchia IMU, la TARI e la TASI.

La Tari è la tassa per la gestione e la raccolta dei rifiuti urbani, e viene commisurata alla quantità prodotta da ogni proprietario in reazione ai dati catastali dell’immobile di riferimento, sia esso uno di tipo privato oppure un esercizio commerciale. In particolare, per il calcolo della Tari viene considerata la superficie abitabile dichiarata, che fino a qualche mese fa era stato soggetta alla Tares. La tariffa e il tipo di pagamento vengono decisi di comune in comune dall’ente preposto al servizio.

La seconda sigla di riferimento della IUC è la Tasi, ovvero la tassa sui servizi indivisibili. A partire dal 2014 dovrà essere corrisposta da tutti i proprietari di immobili e dagli inquilini, in base ad una specifica aliquota definita dal comune di appartenenza del bene soggetto a imposta. La Tasi è applicata in base alla rendita catastale della prima casa e riguarda in pratica il pagamento di servizi come l’illuminazione pubblica delle strade, la manutenzione del manto stradale e altre opere del genere.