Per chiedere un mutuo cosa serve? È la domanda che molti di noi si pongono quando arriva il momento tanto desiderato: l’acquisto della prima casa.Per chiedere un mutuo cosa serve? È la domanda che molti di noi si pongono quando arriva il momento tanto desiderato: l’acquisto della prima casa. In molti casi, infatti, è necessario richiedere un prestito per finanziare parte dell’acquisto. In questo caso la banca, attraverso l’istruttoria, valuterà se siamo in possesso dei requisiti per chiedere un mutuo. In questa fase ci saranno richiesti una serie di documenti che possono variare a seconda delle procedure adottate dalla banca. Vediamo di seguito quali sono i più diffusi.

Documenti per mutuo prima casa: anagrafica e residenza

Chi richiede il mutuo dovrà innanzitutto presentare una serie di documenti finalizzati ad accertare la sua identità e lo stato di famiglia, ossia:

  • Copia di un documento di identità in corso di validità e del codice fiscale, necessari per essere identificati dalla banca
  • Certificato di residenza, necessario per individuare il Comune in cui risiede il soggetto ed effettuare verifiche su eventuali protesti
  • Per i cittadini provenienti da paesi extracomunitari è richiesto il permesso di soggiorno
  • Raramente viene richiesto il certificato di nascita
  • Stato di famiglia: consente alla banca di individuare i soggetti a carico ed effettuare eventuali indagini sui redditi degli altri soggetti che compongono il nucleo familiare

Documenti mutuo casa: matrimoni e separazioni

Altri documenti richiesti dalla banca per la concessione del mutuo prima casa riguardano lo stato civile del soggetto e sono:

  • Certificato di stato libero: per chi non ha contratto matrimoni accerta l’assenza di vincoli
  • Estratto dell’atto di matrimonio rilasciato dal Comune in cui è stato registrato il matrimonio: deve essere presentato alla banca e al notaio da chi è sposato, per indicare il regime patrimoniale scelto, ovvero comunione o separazione dei beni. Le due ipotesi, infatti, comportano conseguenze diverse ai fini della richiesta di mutuo
  • Sentenza di separazione o di divorzio: deve essere presentata dai soggetti separati o divorziati per dimostrare l’assenza di vincoli.

Documenti per mutuo casa: redditi

Tra i principali requisiti richiesti dalla banca al mutuatario c’è la capacità di restituire la somma ricevuta in prestito. Sono dunque richiesti una serie di documenti mutuo prima casa finalizzati ad accertare il reddito del soggetto, quali:

  • Dichiarazione del datore di lavoro relativa all’anzianità di servizio e alla modalità di assunzione. Per i dipendenti delle pubbliche amministrazioni è richiesto l’attestato di servizio
  • Copia delle ultime due buste paga, o del cedolino della pensione
  • Redditi risultanti dall’ultimo cud, 730 o modello unico
  • ed effettuare eventuali indagini sui redditi degli altri soggetti che compongono il nucleo familiare
  • Ultimo estratto del conto corrente

I lavoratori autonomi e i liberi professionisti sono tenuti a presentare anche:

  • Certificato di iscrizione all’albo o alla camera di commercio
  • Ultime due dichiarazioni dei redditi e modello F24
  • Bilancio parziale successivo all’ultima dichiarazione

Per i soggetti separati o divorziati a banca chiederà informazioni anche sull’eventuale mantenimento corrisposto ai familiari. In ogni caso se nello stato di famiglia risultano altri soggetti la banca può richiedere informazioni sui loro redditi, specie se si tratta di familiari a cui è stato concesso l’usufrutto gratuito dell’immobile in cui risiede il potenziale mutuatario.

Documenti mutuo casa: atto di provenienza immobile e documenti acquisto

Per concedere il mutuo la banca chiederà una serie di documenti volti ad accertare la provenienza dell’immobile per il quale si richiede il finanziamento e la destinazione delle somme richieste:

  • atto di provenienza dell’immobile. ossia il documento che attesta la proprietà di chi intende vendere l’immobile: ultimo rogito, atto di divisione, donazione, sucessione
  • planimetria dell’immobile
  • copia del certificato di abitabilità
  • concessione edilizia se si tratta di una nuova costruzione
  • copia della proposta di acquisto o del compromesso

Dopo aver consegnato tutta la documentazione necessaria la banca effettuerà una perizia per accertare il valore dell’immobile. Generalmente la concessione del mutuo, salvo complicazioni, richiede circa 4 settimane.

Documenti per mutuo prima casa: sai già cosa serve?
Media voto: 5 (totale voti: 2)