Molto spesso gli amministratori di condominio si trovano a dover gestire tanti edifici e spesso questa situazione diventa parecchio complicata. In questo caso è un’ottima opzione quella di affidarsi ad un software di gestione condominio.

Ma quale scegliere fra i vari che ci sono a disposizione sul mercato? Innanzitutto bisogna partire dall’attenta analisi delle caratteristiche tecniche che questi software dovrebbero possedere.

Solitamente si parte dalla natura della soluzione: sarebbe meglio optare per una soluzione “desktop” oppure “cloud”? Per rispondere a questa domanda basta semplicemente guardare all’evoluzione della tecnologia che oggi, si dirige sempre più velocemente verso i percorsi cloud.

Detto questo, però, bisogna considerare che ogni cliente ha le proprie esigenze e quindi, prima di optare per l’una o l’altra soluzione bisogna conoscere chiaramente le differenze che intercorrono fra le due possibilità; vediamole meglio insieme.

Desktop o Cloud: ad ognuno la sua soluzione

La soluzione “desktop” funziona mediante l’installazione di un programma per la gestione del condominio sul proprio pc, generalmente, comprando una licenza una-tantum e versando un canone per il rinnovo annuale degli per aggiornamenti e per l’assistenza.

Questo tipo di software può essere vantaggioso per coloro che hanno la necessità di non utilizzare la rete internet, infatti per il suo funzionamento non serve la connessione. Di contro possiamo dire che, al giorno d’oggi, si tratta di un vantaggio poco convincente considerato che c’è un’alta disponibilità delle connessioni ad internet su qualsivoglia dispositivo.

Con la soluzione “cloud”, invece, non viene installato nessun tipo di programma sul proprio pc ma ci si affida alle società che sviluppano soluzioni per le gestioni condominiali in cloud. I vantaggi di questo tipo di software sono rappresentati principalmente dal fatto che, generalmente, non ci sono costi di licenza ma solamente il canone annuo di utilizzo. Gli aspetti positivi, però, sono anche altri, cioè:

  • Nessuna installazione sul proprio pc,
  • Accesso semplice da un browser qualsiasi,
  • Spazio libero sul computer,
  • Non richiede un pc moderno per godere di buone prestazioni, infatti basta una buona connessione ad internet su un pc obsoleto per far funzionare correttamente il software,
  • Il programma non va aggiornato perché la versione si auto-aggiorna continuamente,
  • Non sono necessari i backup in quanto il cloud li fa automaticamente,
  • Si può accedere al programma per la gestione condominiale ovunque ci si trovi e da qualsiasi dispositivo.

Sembra scontato che sia una scelta migliore quella della soluzione cloud e il mercato si sta evolvendo in questa direzione ma, al momento, il mercato di settore continua ad offrire numerose soluzioni desktop perché i costi del desktop sono nettamente inferiori e le competenze richieste, rispetto all’evoluzione tecnologica, sono inferiori.

Non tralasciare le altre caratteristiche

Continuando nell’analisi dei vari software ci si trova a dover ragionare su due caratteristiche necessarie per la gestione dei condomini attraverso questi programmi: semplicità e completezza.

Infatti questi due requisiti non si escludono tra loro in quanto il software prescelto deve essere completo per affrontare qualsiasi problematica della gestione condominiale, ma anche semplice nell’interfaccia e nell’approccio.

Va poi valutata attentamente la sezione che riguarda la contabilità per scegliere fra partita singola oppure partita doppia in quanto la legge impone un certo rigore nella gestione economica dei condomini, quasi equiparabile a quella di un’azienda. Il consiglio è quello di optare per un software con un motore di contabilità che sia scritto in partita doppia perché questo renderà il software uno strumento maggiormente affidabile.

Un altro aspetto che si può considerare prima dell’acquisto è quello relativo alle stampe che devono essere varie e personalizzabili.

Infine, bisogna considerare il fattore economico e stabilire il budget che si vuole spendere: vale la pena di ricordate che il business della gestione condominiale è molto importante e per praticarlo al meglio si devono possedere degli strumenti performanti ed avanzati.

Quindi il giusto programma per la gestione del condominio potrebbe essere quello che offre una soluzione scalabile nel tempo, che comporti dei costi crescenti in base alla quantità di attività da espletare, evitando grandi investimenti iniziali e affidandosi, magari, a soluzioni con costi a fasce.

Vota l’articolo !