mutui enasarco

La Fondazione Enasarco è l’Ente Nazionale di Assistenza per gli Agenti e Rappresentanti di Commercio. Fu istituita nel 1938 e pur essendo un soggetto di diritto privato (L. nr. 12 del 2 febbraio 1973) ha finalità di pubblico interesse in quanto gestisce forme di pensioni integrative obbligatorie a favore degli Agenti e Rappresentanti di Commercio. Il controllo pubblico sulla gestione è esercitato dal Ministero del Lavoro e dal Ministero dell’Economia. La fondazione, inoltre, offre assistenza, formazione e qualificazione professionale per i suoi iscritti.

L’Enasarco gestisce circa 300 mila posizioni contributive di Agenti e 100 mila ditte obbligate alla contribuzione. In media eroga 100 mila pensioni l’anno tra vecchiaia, invalidità e superstiti.

Mutui a tassi agevolati dell’Enasarco

L’Enasarco ha stipulato nel 2013 delle convenzioni con BNL e Banca Popolare di Sondrio per ottenere condizioni vantaggiose a favore degli iscritti Enasarco che contraggono un mutuo. Le agevolazioni sono estese anche ai figli degli iscritti e alle cooperative di agenti del commercio. Dall’inizio del 2013, le domande inoltrate e accolte sono state 400 per la concessione di mutui e sebbene i tempi di erogazione dichiarati sono di 60 giorni, la maggior parte delle richieste – relativamente alla produzione della documentazione attestante la compatibilità all’ottenimento del beneficio – sono state evase in 20 giorni. In particolare, le agevolazioni consistono in:

mutuo sino all’80% del valore dell’immobile per l’acquisto o costruzione di abitazione per uso proprio oppure dei locali da adibire all’esercizio della professione. Importo massimo 130 mila euro e ammortamento fino a 15 anni. Se l’acquisto non riguarda l’abitazione principale adibita a prima casa, il mutuo concesso sarà pari al 50% del valore dell’immobile per un importo massimo di 80 mila euro e per un massimo di 15 anni (offerta riservata agli agenti);

mutuo fino all’80% del costo complessivo di un’area adibita a costruzione e fino al 70% se l’area è stata ceduta in concessione dal comune. Offerta riservata alle cooperative di agenti che acquistano un’area edificabile a scopo sociale e per la costruzione, gestione e assegnazione degli alloggi ai soci. L’ammontare massimo dipende dal numero di alloggi da realizzare. La durata massima del mutuo è di 15 anni.

– mutuo fino al 70% per l’acquisto o costruzione di immobili destinati al solo esercizio della propria attività per un importo massimo di 130 mila euro. Durata di ammortamento: 15 anni.

mutuo fino al 70% per la ristrutturazione dell’abitazione o dei locali per l’esercizio dell’attività di agente. Importo massimo: 80 mila euro. Durata di ammortamento 15 anni.

mutuo fino al 50% del valore dell’immobile per l’acquisto di immobili da parte dei figli degli agenti iscritti. Importo massimo: 80 mila euro. Durata di ammortamento: 15 anni.

Pur rimanendo fermo il limite massimo di 15 anni per l’ammortamento, le parti in causa sono libere di stabilire la durata dell’operazione, il numero e la frequenza delle rate.

Per ulteriori informazioni e la modulistica,  consultare il sito www.enasarco.it

I beneficiari dei mutui agevolati Enasarco

Possono godere dei mutui agevolati Enasarco gli “iscritti” e si intende: agenti, ditte individuali e società che risultino – entro il 31 dicembre dell’anno precedente quello di presentazione della domanda – titolari di un «conto previdenziale incrementato esclusivamente da contributi obbligatori, con una anzianità contributiva complessiva di almeno cinque anni di cui gli ultimi tre consecutivi e un saldo attivo non inferiore alla somma dei minimali contributivi relativi al quinquennio di riferimento. Il mutuo agevolato, per l’acquisto o la costruzione di immobili da adibire ad abitazione civile, può essere concesso alle società solo per gli immobili destinati all’uso personale dei soci che risultino titolari di una posizione previdenziale aperta presso la Fondazione».

In particolare, potranno accedere ai mutui agevolati:

– gli agenti iscritti alla Fondazione, per l’acquisto o la costruzione di una abitazione avente i requisiti fiscali di prima casa;

– gli agenti iscritti alla Fondazione che richiedano la concessione di un mutuo per l’acquisto o la costruzione di una casa per civile abitazione in località fuori della provincia di residenza o nella stessa provincia di residenza, qualora il richiedente o il coniuge siano proprietari, in questa, di altra casa di abitazione;

– le cooperative di agenti iscritti alla Fondazione che risultino proprietarie dell’area ed abbiano per scopo sociale la costruzione, la gestione e l’assegnazione di alloggi ai soci. Gli alloggi devono essere ubicati nel comune di residenza dei soci o in altro comune della stessa provincia ed essere destinati a loro residenza, purché i soci ed i rispettivi coniugi non siano proprietari, nel comune o nella provincia dove vengono costruiti gli alloggi, di altra casa di abitazione;

– le cooperative di agenti iscritti alla Fondazione che abbiano ottenuto dai comuni aree con diritto di superficie o trasferite in proprietà, comprese nell’ambito dei piani di zona di cui alla legge 18/4/1962, n.167, ovvero individuate ai sensi dell’art. 51 della legge 22/10/1971, n. 865. Gli alloggi devono essere ubicati nel comune di residenza dei soci o in altro comune della stessa provincia ed essere destinati a loro residenza, purché i soci e i rispettivi coniugi non siano proprietari, nel comune o nella provincia ove vengono costruiti gli alloggi, di altra casa di abitazione;

– gli iscritti alla Fondazione che richiedano la concessione di un mutuo per l’acquisto o la costruzione, su terreno proprio, di locali da adibire all’esercizio dell’attività;

– i figli degli agenti iscritti, purché conviventi con il genitore agente, esclusivamente per l’acquisto o la costruzione della loro prima casa da adibire a dimora abituale. La concessione del mutuo è subordinata al rilascio di un impegno di garanzia da parte del genitore agente ».

Vota l’articolo !