piano casa lazio

Il Piano Casa approvato nel passato dalla Polverini per la regione Lazio sarà riformato dalla nuova giunta Zingaretti: le modifiche saranno discusse durante il mese di Ottobre, e al termine del mese si arriverà in Consiglio per le discussioni finali e l’approvazione.

Le novità del Piano Casa per il Lazio

Il testo che andrà al vaglio della commissione competente, sostanzialmente presenterà quattro nuove proposte di modifica e integrazione rispetto al passato.

Innanzitutto verrà eliminata la possibilità di effettuare deroghe edilizie atte a modificare pesantemente la pianificazione ambientale di aree considerate protette. Verranno poi effettuate opere di riqualificazione e rigenerazione degli attuali tessuti edilizi: questa novità del Piano Casa sarà possibile grazie ad una forte semplificazione delle norme attualmente vigenti.

Altro punto che interesserà le modifiche del Piano riguarda il principio di ruralità multifunzionale, ovvero la possibilità, da parte degli imprenditori con una attività di tipo agricolo, di avviare ulteriori attività correlate, come l’apertura di agriturismi, la possibilità di fornire servizi di ristorazione e degustazione, nonché la vendita diretta di prodotti della propria azienda.

Per finire, la giunta Zingaretti vaglierà la possibilità costruire una serie di alloggi a canone calmierato: il prezzo di affitto proposto ai futuri inquilini non potrà andare oltre i 5 euro al metro quadrato, iva esclusa.

Un Piano contro l’emergenza abitativa e la crisi

Sicuramente le norme in via di definizione vogliono andare incontro alla necessità di risolvere le situazioni di stretta emergenza, a cui la recente crisi economica ha dato una forte impronta. In particolare il prezzo calmierato dei nuovi alloggi in via di realizzazione: va tuttavia sottolineato che, anche se ancora non esiste un numero certo di abitazioni che saranno costruite, il 50 percento di queste dovrà avere una superficie minima prevista dalla legge; per questo viene richiesto a tutti i Comuni di aprire degli sportelli per il controllo capillare delle varie situazioni.

Grazie a questa serie di interventi sulle strutture abitative e alla semplificazione di alcune procedure relativa alla riqualificazione di strutture esistenti, il Piano Casa si pone un obiettivo molto ambizioso, nella speranza che sia davvero di impulso alle imprese e alle famiglie del territorio.