La sospensione mutuo prima casa può essere richiesta in caso di perdita del lavoro dipendente, morte, invalidità o handicap del mutuatario.La sospensione mutuo prima casa può essere richiesta in caso di perdita del lavoro dipendente, morte, invalidità o handicap del mutuatario. Si applica a mutui ipotecari di importo non superiore a 250.000 euro e permette di ottenere la sospensione delle rate del mutuo fino a 18 mesi.

Si tratta di uno degli strumenti previsti dal Governo, in particolare dal MEF – Ministero dell’economia e delle finanze, per aiutare le famiglie in difficoltà ad affrontare la crisi.
Questo strumento è diverso dalla moratoria sui mutui 2015 – 2017 frutto dell’accordo tra Abi e associazioni dei consumatori, che prevede una sospensione del mutuo fino a 12 mesi per cassa integrazione o riduzione dell’orario di lavoro.
Vediamo come funzionano entrambi questi strumenti

Sospensione rate mutuo prima casa: il fondo di solidarietà del MEF

Attraverso il fondo di solidarietà per i mutui prima casa del MEF, istituito nel 2007 e gestito da Consap, il mutuatario che presenta i requisiti necessari può richiedere la sospensione della rata del mutuo alla banca. Tale strumento istituisce quindi un diritto che può essere fatto valere verso tutti gli istituti di credito.

Per richiedere la sospensione del mutuo è necessario presentare i seguenti requisiti:

  • ISEE non superiore a 30.000 euro
  • Mutuo ipotecario su abitazione principale
  • abitazione non di lusso (quindi non classificabile nelle categorie catastali A1, A8 e A9)
  • importo del mutuo non superiore a 250.000 euro

La sospensione delle rate del mutuo può essere richiesta se il mutuatario, o uno dei mutuatari in caso di mutuo cointestato, subisce dopo la stipula e nei tre anni antecedenti la domanda del beneficio, uno dei seguenti eventi:

  • perdita di lavoro dipendente, salvo il caso di dimissioni, licenziamento per giusta causa, pensionamento, riconoscimento del contributo di disoccupazione
  • morte
  • handicap o invalidità civile non inferiore all’80%

La sospensione spetta anche ai mutui:

  • cartolarizzati
  • oggetto di portabilità, se è garantito il mutuo originario
  • già sospesi, purché la sospensione non abbia superato complessivamente i 18 mesi.

La sospensione della rata del mutuo prima casa non può invece essere richiesta:

  • da liberi professionisti o da lavoratori dipendenti in cassa integrazione
  • se è intervenuto un pignoramento o una procedura esecutiva
  • se il ritardo nel pagamento supera i 90 giorni
  • se è stata stipulata un’assicurazione che copre gli stessi rischi
  • se il mutuo fruisce già di agevolazioni pubbliche, come ad esempio il contributo in conto interessi o la garanzia del fondo mutui prima casa
  • se le misure di sospensione già fruite superano complessivamente i 18 mesi

La sospensione può essere richiesta più volte, per un limite temporale massimo di 18 mesi. Durante questo periodo il fondo rimborsa l’intero importo della rata.

Richiesta sospensione mutuo: come si fa

Per richiedere la sospensione del mutuo prima casa è necessario presentare alla banca che ha concesso il mutuo, il modulo di richiesta scaricabile dal sito di Consap, del MEF, o disponibile in banca al quale andranno allegati:

  • documento di identità
  • attestazione ISEE
  • documentazione attestante la cessazione del rapporto di lavoro
  • certificato rilasciato dall’ASL attestante l’handicap o l’invalidità

Dopo aver presentato la domanda:

  • Entro 10 giorni la banca invia al Consap l’istanza
  • Entro i successivi 15 giorni Consap comunica alla banca il nulla osta alla sospensione del pagamento delle rate del mutuo.
  • Entro i successivi 5 giorni la banca comunica al beneficiario la sospensione dell’ammortamento del mutuo

Moratoria mutui 2015 – 2017: sospensione rate per 12 mesi

Diverso dal fondo del MEF è l’accordo stipulato tra ABI – Associazione Bancaria Italiana e associazioni dei consumatori:

  • La sospensione del mutuo può essere richiesta soltanto alle banche aderenti. L’elenco è disponibile sul sito dell’Abi
  • La sospensione può essere richiesta fino al 31/12/2017
  • La sospensione può essere richiesta una sola volta e per un massimo di 12 mesi
  • La misura copre soltanto la quota capitale, mentre il mutuatario dovrà continuare a pagare gli interessi
  • La sospensione del mutuo prima casa può essere richiesta in caso di sospensione dal lavoro o riduzione dell’orario per almeno 30 giorni
Vota l’articolo !